SERIE B, FINALI PLAYOFF, TABELLONE D, GARA 3 CUORE E VOGLIA DI VINCERE, ROSETO FA SUA GARA 3 E PORTA LA SERIE FINALE A GARA 4

Liofilchelm Roseto – Frata Nardò 87-61 (25-13; 37-26;  63-45)

Roseto: Pedicone 3, Gaeta, Di Emidio 3, Cocciaretto, Sebastianelli 2, Palmucci, Ruggiero 9, Pastore 13, Amoroso 16, Nikolic 18, Serafini 6, Lucarelli 17. All.: Trullo

Nardò: Petrucci 10, Stella 8, Burini 8, Dip 8, Cappelluti, Coviello 7, Bartolozzi 6, Jankovic, Bjelic 8, Enihe 1, Cepic, Fontana 5. All.: Battistini

Arbitri: Ugotti e Attard

Note: Tiri da due Ros 23/38 Nar 11/29; Tiri da tre Ros  10/25 Nar 7/23; Tiri liberi Ros 11/12 Nar 18/26; Rimbalzi Ros 39 Nar 30; Assist Ros 15 Nar 9

Usciti per 5 falli: Bjelic, Di Emidio (espulso),

LA CRONACA DELLA GARA

Non è finita. Al PalaMaggetti oggi Roseto aveva voglia di vincere fin dall’inizio, quando ha piazzato un parziale di 10-2 in appena tre minuti. E’ stata sempre avanti nel punteggio e Nardò non ha dato mai l’impressione di poter rientrare. Dopo una gara 1 a senso unico per i pugliesi e una gara 2 persa all’ultimo tiro, la Liofilchem non poteva sbagliare e ora appuntamento domenica a gara 4, sempre al PalaMaggetti, alle 20.30.

Trullo parte in quintetto con Di Emidio, Ruggiero, Nikolic, Amoroso e Lucarelli. Risponde Battistini con Burini, Petrucci, Coviello, Enihe e Dip.

Pronti via e c’è subito un tiro dalla media di Lucarelli, seguito da un contropiede di Nikolic e, a 8’26’’ dal 10’, è 4-0. Oggi Nikolic è carico e dalla linea del tiro libero non sbaglia, ma Dip rompe il ghiaccio per Nardò e, al 2’, è 6-2. Nardò sembra ipnotizzata dal PalaMaggetti, mentre Nikolic continua nel suo show con altri 4 punti in fila e, al 3’, il punteggio è 10-2. Anche Di Emidio mette una tripla, mentre Coviello fa uno su due ai liberi e Dip è chirurgico dalla media e, al 5’, è 13-5. Nardò si riavvicina con due liberi di Petrucci (13-7 a 4’12’’ DA L10’) e Trullo chiama subito un time-out.  Anche Ruggiero si iscrive a referto, e Amoroso con una tripla porta il punteggio, a 3’14’’ dal 10’, sul 18-7. Nardò si tiene su grazie ai liberi di Coviello, ma Pastore è preciso dalla media e, all’8’, è 20-10. Amoroso segna elegantemente in semigancio, mentre Bartolozzi è impreciso dalla lunetta e, a 31 secondi dal 10’, è 22-10. Ruggiero mette un’altra tripla, ma Bjelic con la stessa moneta chiude il primo quarto sul punteggio di 25-13.

Nel secondo quarto Roseto vuole tentare la fuga, ma Nardò è squadra tosta e Bjelic con cinque punti in fila porta il punteggio al 13’ sul 27-18. Fontana con una tripla fa esplodere i tifosi al seguito e, al 14’, è 27-22. Nikolic spezza il break pugliese, Serafini fa quattro punti in fila, ma Dip tiene lì Nardò e, a 3’17’’ dal 20’, è 33-24. Roseto è imprecisa da tre, mentre Burini è chirurgico dalla lunetta e, al 18’, è 33-26. Lucarelli non sbaglia dalla media e neanche Amoroso dai liberi e, a 27 secondi dal 20’, è 37-26, stesso punteggio con il quale si chiude il primo tempo.

Al rientro dagli spogliatoi Coviello mette subito una tripla, ma Lucarelli spara da 8 metri e segna, e al 21’ è 40-29. Nardò è diversa rispetto al primo tempo: Burini entra e segna di forza, ma Amoroso non perdona da tre e a 7’43’’ dal 30’, è 43-31. Burini e Petrucci non ci stanno e mettono 5 punti in fila, Lucarelli non ha paura e segna in penetrazione. Amoroso prende in mano la gara e, al 24’, è 49-38. E’ ancora Lucarelli che si libera di Coviello segna di nuovo in penetrazione, e Nikolic prende il rimbalzo e non sbaglia e, a 4’15’’ dal 30’, è più 13 Roseto, 53-40. Bjelic perse due palle di fila, mentre Pastore è preciso da tre e, al 27’, è 56-40. Nikolic oggi è un ossesso e concretizza un gioco da tre punti, ma Coviello segna da tre. Il tempo passa e Roseto non abbassa l’intensità, costringendo Nardò a sbagliare. Pastore è freddo dalla lunetta e chiude il terzo quarto sul punteggio di 63-45.

Nell’ultimo quarto Enihe fa uno su due ai liberi, Bartolozzi invece è preciso e, a 8’32’’ dal 40’, è 63-48. Ruggiero mette quattro punti consecutivi e, al 32’, è 67-49. Stella non sbaglia da tre, ma neanche Pastore. Oggi la gara è completamente diversa dalla prime due, anche se in gara 2 già si era vista una reazione della Liofilchem. Nardò non è la stessa delle prime due gare, anche per merito della difesa di Roseto, più aggressiva. A 4’45’’ dal 40’ viene espulso Di Emidio, ma oramai la gara è segnata. Nikolic continua a segnare e, al 36’, è 77-55. Ormai Roseto gestisce, mentre Nardò cerca di rendere meno amara la sconfitta. Pastore e Lucarelli non sbagliano da tre, Bartolozzi segna da sotto le plance e, a 1’30’’ dal 40’, è 84-61. C’è anche la tripla di Pedicone nel finale e la gara si chiude sul punteggio di 87-61.

Luca Venanzi

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

Questo sito usa Akismet per ridurre lo spam. Scopri come i tuoi dati vengono elaborati.