FINALE 74° TROFEO LIDO DELLE ROSE ROSETO VINCE IL 74° TROFEO LIDO DELLE ROSE GRAZIE ALLA SUA GIOVENTU’ TERRIBILE

Visintin, 15 anni, e Giordano, 16 anni!

Sapori Veri Roseto Sharks – Benacquista Latina 66-61 (12-17; 32-33; 42-45)

Roseto: Ndzie 1, Lattin 10, Giordano 6, Visintin 14, Menalo 18, Pugliatti 5,  Canka 3, Nikolic 4, Fokou, Adeola 5, Ghirlanda, Pierich ne.  All.: D’Arcangeli

Latina: Romeo 5, Di Pizzo 4, Cassese 13, Pepper 8, Ancellotti 5, Raucci 4, Di Ianni, Di Prospero ne, Musso 11, Mc Gaughey 11. All.: Gramenzi

Note: Tiri da due Ros 20/41 Lat 15/30; Tiri da tre Ros 2/15 Lat 8/31: Tiri liberi Ros 20/25 Lat 7/10; Rimbalzi Ros 42 Lat 32; Assist Ros 11 Lat 10

Spettatori: 150 circa

LA CRONACA DELLA GARA

Grande partita del Roseto che, con i suoi giovani terribili, riesce ad avere la meglio su un Latina tosto nel primo tempo ma arrendevole nei secondi 20 minuti, e vince il 74° trofeo Lido delle Rose (l’ultima vittoria del Roseto era del 2001). Menzione speciale per Matteo Visintin, 15 anni e mezzo, che ha sfornato una prestazione super, fatta di punti, assist e difesa asfissiante (14 punti e 2 assist), ben coadiuvato da Leo Menalo (18 punti). Latina è parsa demotivata, soprattutto nell’ultimo quarto, ma complimenti a coach D’Arcangeli e alla sua squadra, che ha saputo mettere in campo la giusta grinta.

Parte bene Roseto con Lattin e Canka, mentre Latina all’inizio soffre l’intensità difensiva degli Sharks. Ci pensa Ancellotti a sbloccare i suoi con un tiro libero, ma la squadra di D’Arcangeli sembra più pimpante, anche grazie alla verve del giovane Giordano in regia. Latina reagisce però, con una bomba di Mc Gaughey e un canestro da due e, al 4’, il punteggio è 7-6. Roseto è distratta e Pepper approfitta e, al 5’, c’è il sorpasso, 7-8. La squadra di Gramenzi prova a scappare, ma Nikolic con due liberi ricuce lo strappo e, a 4’22’’, è 9-11. Ci sono molti errori da ambo le parti e confusione in attacco. Il punteggio lo sblocca Musso con una tripla, dall’altra parte risponde Nikolic dalla media e, all’8’, il punteggio è 11-14. Adeola fa uno su due ai liberi, ma Popper con una tripla chiude il primo quarto sul punteggio di 12-17.

Nel secondo quarto Roseto spinge e segna quattro punti in fila con Visintin e Menalo e, all’11’, è meno uno, 16-17. Musso con una tripla prova a far paura agli Sharks, che però non si lasciano per nulla intimorire grazie alla volontà di due ragazzi terribili, Visintin e Giordano (4 punti consecutivi) e, a 8’14’’ dal 20’, è parità, 20-20. Visintin oggi è davvero in giornata, ma Latina è lì, in scia. Canka segna in penetrazione e, al 15’, è 27-24. Di Pizzo cerca di scuotere i suoi, e Cassese sorpassa al 18’, 27-28. Roseto, dopo un bel break, commette diversi errori e la squadra di Gramenzi approfitta per allungare e, a 1’50’’ dal 20’, il punteggio è 27-33. Menalo si sblocca con una tripla e chiude il primo tempo sul 32-33.

Al rientro dagli spogliatoi le due squadre fanno molta fatica a sbloccarsi. Passano i minuti ma il canestro sembra stregato, tant’è che a 6’13’’ dal 30’ il punteggio è ancora 32-33. Il primo canestro del terzo quarto è di Ancellotti, che bissa subito dopo e, al 25’, è 32-37. Roseto reagisce con Lattin e Giordano, ma Latina tiene a distanza gli Sharks e, a 3’30’’ dal 30’, il punteggio è 36-41. Latina va al piccolo trotto, ma Roseto non fa molto di più e Raucci, con quattro punti in fila, porta il punteggio a 1’20’’ dal 30’, sul 36-45. Roseto non è morta, anzi reagisce subito con Visintin (15 anni!!!) e Menalo e, a 26’’ dalla fine del terzo quarto, è 40-45. Latina sbaglia e dall’altra parte Adeola chiude il terzo periodo sul punteggio di 42-45.

Nell’ultimo quarto c’è subito una tripla di Menalo ed è parità dopo 20 secondi, 45-45. Visintin mette un canestro di classe, ma Romeo con una tripla sorpassa a 8’30’’ dal 40’, 47-48. Ndzie, con un uno su due ai liberi, impatta, e Lattin con due liberi sorpassa, 50-48 al 33’. Visintin è davvero un belvedere, 15 anni senza paura, tira e sforna assist, e Pugliatti segna comodamente in contropiede e, a 6’39’’ dal 40’, è 52-48. Latina soffre e Menalo schiaccia in traffico, portando gli Sharks al 35’ sul 57-50. Ancellotti reagisce con una schiacciata, ma i terribili ragazzi di coach D’Arcangeli continuano a segnare, Adeola e Visintin su tutti, e a 3’36’’ è 61-52. Cassese con una tripla riduce le distanze, ma Pugliatti di forza trova un gran canestro e, a 2’20’’ dal 40’, il punteggio è 63-55. Pepper fa uno su due ai liberi e Mc Caughey, con una tripla a 45’’ dalla fine, porta Latina a meno 5, 64-59.   Roseto però è fredda dalla lunetta e porta a casa il 74° trofeo lido delle Rose, 66-61 il punteggio finale.

Luca Venanzi

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

Questo sito usa Akismet per ridurre lo spam. Scopri come i tuoi dati vengono elaborati.